Quando preferire una tagesmutter a un asilo nido?

Il servizio Tagesmutter è l’alternativa flessibile e di qualità alle offerte tradizionali per la primissima infanzia (bambini da 0 a 36 mesi).

Per come è strutturato si differenzia notevolmente da altri servizi rivolti alla stessa fascia (come asili nido o baby sitter).

Ecco quindi quando è meglio preferire per il proprio bambino una tagesmutter rispetto ad altre soluzioni

1. La famiglia ha esigenze particolari di orari. Ci sono famiglie in cui entrambi i genitori lavorano su turni oppure in cui i genitori hanno orari di lavoro che variano in continuazione, famiglie in cui si ha necessità di “coprire” solo poche ore al giorno affidando il proprio bambino a qualcuno o famiglie che necessitano di molte ore, anche al di fuori delle ore in cui normalmente sono attivi gli asili nido…

Uno degli aspetti che caratterizza il servizio tagesmutter è proprio la flessibilità Le famiglie possono scegliere in base alle loro reali esigenze in quali orari usufruire del servizio.

Flessibilità non vuol dire comunque casualità, in quanto anche per un bambino che frequenta la casa della tagesmutter per poche ore alla settimana viene studiato un progetto pedagogico specifico e accurato.

Per i bambini, invece, che devono trascorrere molte ore fuori casa, il fatto che la tagesmutter lavori nella propria a casa permette lori di trovarsi in un ambiente caldo, accogliente e familiare, cosa che invece non sarebbe possibile trovare in una struttura più impostata come è un asilo nido.

2. I bambini hanno esigenze particolari legate alla salute. La tagesmutter lavora con un piccolo gruppo di bambini, al massimo 5 presenti contemporaneamente. Questo permette di limitare moltissimo la possibilità di entrare in contatto con microbi o batteri o comunque di scongiurare le grandi “epidemie” che ciclicamente colpiscono i bambini che frequentano gli asili nido.

Inoltre l’ambiente è quello di una casa, che viene sempre mantenuta pulita e disinfettata dalla tagesmutter stessa, potendo gestirne e controllarne gli spazi in maniera diretta e immediata.

3. I genitori vogliono offrire ai propri bambini una proposta di qualità. Per un bambino frequentare la casa della tagesmutter significa avere un posto dove i propri tempi vengano sempre rispettati, la propria libertà venga sostenuta e dove la propria autonomia venga in ogni caso incoraggiata.

La tagesmutter non propone attività pre-confezionate, ma sa trasformare gli imput dati dai bambini stessi in esperienze che siano ricche e coinvolgenti per loro.

4. La famiglia vuole avere la possibilità di lavorare in sinergia con “le maestre” nell’educazione del proprio bambino. La tagesmutter lavora in stretta relazione con le famiglie. Il suo operato segue il più possibile il principio della continuità educativa, cioè si cerca di far ritrovare al bambino esperienze e modalità per lui familiari. Il colloquio iniziale e il periodo dell’inserimento sono i momenti privilegiati in cui la famiglia può dare alla tagesmutter tutte le indicazioni che ritiene importanti per la conoscenza del proprio bambino. Ma anche la relazione quotidiana che si instaura tra le famiglie e la tagesmutter permette di rimanere sempre in contatto e di procedere nella stessa direzione nell’educazione dei bambini.

5. I genitori vogliono per il proprio bambino un servizio personalizzato. La tagesmutter, grazie al fatto che lavora con un piccolo gruppo di bambini, prepara per ciascuno di essi un progetto educativo individualizzato, sostenuta in questo lavoro da un’equipe di professionisti che la coadiuvano costantemente nel proprio lavoro (pedagogista, psicologa, infermiera pediatrica, nutrizionista…)

Per trovare la tagesmutter più vicina a casa tua contattaci!

Valentina 3491329624

valentina.mari@cascinabiblioteca.it

+Copia link

0 Responses to “Quando preferire una tagesmutter a un asilo nido?”